Foto di Raffaele Franco https://goo.gl/oEM0al

La rabbia come fonte di energia rinnovabile

Stamattina pensando ai roghi appiccati in diverse zone della Sicilia pensavo alla strage di Capaci e alle reazioni che generò: i lenzuoli bianchi, le catene umane e una rabbia e un’attenzione che durò per anni.

Gli incendi di questi giorni si innestano in uno stato di omertà grave e pericoloso. La rabbia di queste ore è da riciclare e trasformare in attenzione e intolleranza per questi atti.

Altrimenti altro che buco dell’Ozono.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store